Prof. Christophe Girot | Architettura del paesaggio

Gustav Ammann (1885 – 1955) Paesaggi moderni in Svizzera

L’architetto di giardini zurighese Gustav Ammann è considerato una figura chiave dell’architettura di giardini e paesaggistica della Svizzera nella prima metà del 20º secolo. La sua opera raccoglie oltre 1700 progetti e circa 230 pubblicazioni in tutta la Svizzera. È considerato un progettista di talento e pensatore critico di primo piano.

L’opera di Ammann spazia dall’architettura di giardini della riforma delle arti applicate fino agli spazi verdi fluttuanti dell’urbanistica «organica» degli anni ’50. Al culmine della sua carriera è diventato responsabile dei giardini dell’Esposizione nazionale Svizzera del 1939.

Progresso ed elementi conservatori sono a stretto contatto nell’opera di Ammann. La sua apertura verso le novità lo ha reso il partner di progetto preferito di numerosi importanti architetti svizzeri dell’epoca moderna. A Zurigo ha progettato i giardini del quartiere di Neubühl, la piscina all’aperto Freibad Allenmoos assieme a Max Ernst Haefeli e Werner Max Moser e la piscina all’aperto Freibad Letzigraben insieme a Max Frisch. Per Albert Heinrich Steiner, Ammann ha realizzato l’ambiente paesaggistico del quartiere di Heiligfeld, dove si trovano ancora oggi i primi grattacieli di Zurigo. Questo lavoro di ricerca riconosce l’opera omnia di Ammann nel contesto del suo tempo e offre nuovi approcci per rivalutare l’opera di progettazione di giardini tra il 1930 e il 1955.