Bondo Section © Professur Christophe Girot, ETH Zurich

Prof. Christophe Girot | Architettura del paesaggio

La topologia della fabbricazione robotica del paesaggio

Questa tesi di dottorato si occupa di strutture di terreno su larga scala nel campo dell’architettura del paesaggio. Si basa sui recenti progressi ottenuti nel settore dei sistemi robotici mobili e della fabbricazione digitale del paesaggio. Manipolando il terreno mediante un effettore finale controllato da un robot, esamina l’organizzazione delle relazioni spaziali e delle performance all’interno di strutture di superficie. Nello studio di materiali sfusi e granulari, forma e processo sono considerati nello stesso modo. Questa ricerca costituisce un primo, ma importantissimo passo verso nuove metodologie di progettazione e tecniche di costruzione destinate alla fabbricazione robotica del paesaggio. Questa tesi è parte del progetto di ricerca interdisciplinare «Robotic Construction with Found Materials» con il sostegno di NCCR Digital Fabrication.

Si tratta di una collaborazione tra la cattedra di Architettura del Paesaggio del Prof. Christophe Girot, la cattedra di Architettura e Fabbricazione Digitale di Fabio Gramazio e Matthias Kohler e il Robotic System Lab del Prof. Marco Hutter del Politecnico Federale di Zurigo. La ricerca si concentra sulla modellazione del terreno mediante robot mobili, che consente tecnologie e topologie per l’architettura del paesaggio automatizzata con una precisione senza precedenti grazie all’uso di escavatori ragno autonomi. La piattaforma robotica è costituita da un escavatore ragno robotizzato Menzi Muck M545 che utilizza attuatori di forza come nuovo approccio alla pianificazione e al controllo di un sistema robotico. Per sfruttare le possibilità offerte dalla piattaforma robotica sarà sviluppato un metodo di progettazione computerizzato per materiali sfusi e granulari utilizzando la modellazione avanzata di nuvole di punti. La ricerca qui presentata si occupa del settore emergente della fabbricazione digitale del paesaggio ed esplorerà lo spazio di progettazione per la modellazione robotica avanzata del terreno.

L’obiettivo principale di questa tesi di dottorato è esplorare il potenziale dei metodi di costruzione robotica in loco per l’architettura del paesaggio e si concentra su applicazioni topologiche specifiche con materiali disponibili localmente. Svilupperà nuove metodologie di progettazione basate sulle capacità robotiche di un escavatore ragno automatizzato. Sulla base di metodi topologici dell’architettura del paesaggio, questa ricerca esplorerà processi avanzati di progettazione computerizzata e di costruzione. Questo approccio è convalidato da esperimenti condotti in tre studi di ricerca e di progettazione e su una nuova piattaforma robotica che risponde a compiti specifici per un sito scelto. La messa a punto di nuovi strumenti di progettazione computerizzati e di processi di modellazione promuoverà, in particolare, il potenziale architettonico della modellazione robotica del terreno e il settore più ampio dell’architettura digitale del paesaggio nel suo complesso. La modellazione automatizzata del terreno con sistemi robotici mobili offre un enorme potenziale per la progettazione di nuovi paesaggi, utilizzando per la prima volta tecniche di prefabbricazione avanzate sul posto. Questa ricerca esamina e identifica quindi il potenziale di topologie specifiche di questo nuovo metodo di costruzione per la fabbricazione digitale del paesaggio.

HEAP birdseye © Professur Christophe Girot, ETH Zurich
HEAP birdseye © Professur Christophe Girot, ETH Zurich
Contatto

Ilmar Hurkxkens

Direzione

Professor Christophe Girot

Durata del progetto

Ongoing

Finanziamento

NCCR Digital Fabrication, ETH Zurich