Prof. Christophe Girot | Architettura del paesaggio

Alle radici della professione. I giardinieri paesaggisti Theodor Froebel (1820–1893) e Otto Froebel (1844–1906), precursori dell’architettura paesaggistica svizzera

Theodor Froebel (1810–1893) e Otto Froebel (1844–1906) sono tra i più importanti progettisti di giardini svizzeri del 19° secolo. Con il loro vasto lavoro hanno fornito un contributo significativo alla nascita dell’architettura del paesaggio svizzera nel 19° e nel 20° secolo.

Theodor e Otto Froebel erano innanzitutto giardinieri: gestirono un vivaio con un programma di coltivazione delle piante ideato da loro che sotto la direzione di Otto Froebel divenne uno dei più importanti in Svizzera e ottenne riconoscimento internazionale, e portarono la loro passione per la biodiversità del mondo vegetale sia nel loro lavoro di progettazione che di coltivazione. La loro opera risente della diretta influenza del giardinaggio, caratteristica tipica del 19° secolo.

Padre e figlio realizzarono in tutta la Svizzera numerosi progetti pubblici e privati nello stile misto dei giardini paesaggistici della seconda metà del 19° secolo. I loro progetti influenzano ancora oggi l’aspetto di Zurigo, dal lungolago fino al Rieterpark.

Simboleggiano la fioritura della progettazione di giardini borghesi nel contesto dell’industrializzazione e dello sviluppo urbano.

Theodor e Otto Froebel continuarono ad ampliare il loro vivaio con una grande varietà di piante nuove, sia utili che ornamentali. La loro attività era ritenuta in tutta Europa una tappa fondamentale nella formazione delle nuove generazioni di progettisti di giardini e coltivatori di piante, con effetti fino nell’era moderna del 20° secolo.

Il lavoro di ricerca si basa su ricerche concluse e in corso sulla storia e sulla teoria dell’architettura del paesaggio svizzera dell’Istituto di architettura del paesaggio (ILA) dell’ETH di Zurigo. L’analisi del lavoro di Theodor e Otto Froebel può contribuire a colmare il grande divario di conoscenze nel campo della cultura del giardinaggio del 19° secolo in Svizzera. L’elemento centrale è l’interazione tra la coltivazione e il commercio delle piante da un lato e la progettazione di giardini dall’altro. Sulla base di esempi scelti con attenzione, la ricerca intende anche posizionare il lavoro dei protagonisti nel contesto dell’epoca e dell’arte del giardinaggio svizzera.

 

Contatto

Claudia Moll
Tesi di dottorato

Direttore

Prof. Christophe Girot

Correlatori

Dr. Eeva Ruoff
Dr. Johannes Stoffler

 

Finanziamento

Progetto finanziato da una borsa di studio del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica, FNS

Durata del progetto

2011 – 2015

Stato

Progetto concluso