Prof. Dr. Christian Schmid | Sociologia

Confronto tra l’urbanizzazione di Johannesburg e Maputo

Johannesburg e Maputo sono due città geograficamente prossime dell’Africa subsahariana. Pur possedendo storie e caratteristiche distinte, presentano anche delle somiglianze il cui confronto è foriero di ricchi risultati. Negli ultimi dieci anni, ad esempio, il governo sudafricano e quello mozambicano hanno investito in maniera significativa nell’infrastruttura di trasporto, per quanto ciò non abbia sempre generato cambiamenti negli schemi di transito all’interno delle aree metropolitane delle due città. Finora però la ricerca comparativa su questi aspetti è stata relativamente limitata.

Pertanto, al fine di comprendere il modo in cui i residenti usufruiscono dell’infrastruttura di trasporto di Johannesburg e Maputo, questo progetto di ricerca prende in esame le sfumature della mobilità dei nuclei familiari, dell’accesso e dei processi decisionali in siti selezionati di questi due centri. In ciascun luogo tenta di mettere in relazione queste esperienze di vita quotidiane con i piani e le politiche di trasporto governative. Lo studio si avvale di diversi approcci disciplinari legati in senso lato agli studi urbani nonché di una serie di metodi tra cui un’innovativa app mobile sviluppata dalla Dr. Lindsay Howe, componente del team della cattedra di Sociologia, allo scopo di monitorare e mappare l’accesso e la mobilità, i focus group, l’autofotografia, i diari digitali e le interviste semistrutturate con esperti.

Il progetto è finanziato dall’African Mobilities Program della Volvo Research and Education Foundation (VREF). I partner istituzionali sono la University of the Witwatersrand, di cui fanno parte il Gauteng City-Region Observatory (GCRO), il Centre for Urban and Built Environment Studies (CUBES) e la South African Research Chair in Spatial Analysis and City Planning; l’università Eduardo Mondlane di Maputo e il Politecnico federale di Zurigo in Svizzera.