Prof. Christophe Girot | Architettura del paesaggio

Dal 2001 Christophe Girot è professore ordinario di Architettura del paesaggio all’ETH di Zurigo. Nel 2005 ha fondato l’Istituto di Architettura del paesaggio (ILA). Oltre alle sue attività accademiche, è attivo come architetto paesaggista ed è fondatore dell’Atelier Girot a Zurigo.

Continua

Nell’ambito della ricerca e dell’insegnamento, la cattedra affronta con un occhio critico questioni attuali e future relative all’architettura del paesaggio. È specializzata nei temi «Progettazione-visualizzazione», «Nuovi media» e «Storia e teoria». L’evoluzione della comprensione spaziale e culturale del paesaggio e la ricerca di nuove forme che reagiscono alle sfide del cambiamento dell’ambiente costituiscono i temi centrali di tutte le discipline.

L’area «Progettazione-visualizzazione» realizza progetti paesaggistici su grande scala che uniscono la progettazione paesaggistica tradizionale ad avanzate tecnologie di modellazione CNC. Inoltre si occupa della ricerca di nuove metodologie di pianificazione e di strumenti digitali, implementando gli attuali sviluppi della tecnologia dell’informazione, e della loro verifica da un punto di vista specifico del paesaggio.

La cattedra utilizza un repertorio di diversi media audiovisivi per promuovere un confronto critico con la percezione del paesaggio. Viene inoltre costantemente analizzato, studiato e perfezionato il potenziale progettuale offerto da modalità di realizzazione e presentazione visive e acustiche nell’ambito dell’architettura del paesaggio.

I risultati ottenuti da ricerca, insegnamento e antologie vengono presentati sottoforma di questioni teoriche nelle pubblicazioni della serie «Pamphlet». Le pubblicazioni scientifiche della serie «Landscript», con un comitato di redazione internazionale, si dedicano all’estetica contemporanea del paesaggio e all’immanenza dell’architettura del paesaggio nella nostra cultura.

Nel 2010, insieme ad Adrienne Grêt-Régamey (IRL), è stato fondato il Landscape Visualization and Modeling Lab LVML, che dal 2016 è affiancato dall’AudioVisual Lab.